FANDOM


Metropolitana di Milano
Logo Metropolitane Italia
Tipologia: Trasporti/Mezzi pubblici
Inaugurazione: 1964
Gestore: ATM
Lunghezza 92
Tipo di trasporto: Metropolitana (su rotaia)
Mezzi utilizzati: elettrotreni in vari lotti, Meneghino,

Serie 8000, AnsaldoBreda.

Numero Linee: 4
Stazioni: 101
Passeggeri: Giorno:1 218 181

Anno: 444 636 138

La metropolitana di Milano è la rete di metropolitane a servizio della città di Milano.

La rete è composta da 4 linee, per un totale di 92 chilometri. La prima linea, la rossa, fu inaugurata nel 1964, la linea verde nel 1969, la linea gialla nel 1990 e quella lilla nel 2013. Attualmente risulta in costruzione un’altra linea, la linea M4, mentre sono in completamento le altre tratte della linea M5 (Zara-Garibaldi e Garibaldi-San Siro Stadio) e M1 (Sesto 1º Maggio Fs-Cinisello/Monza). È dotata di 101 stazioni, delle quali 83 sono sotterranee. Il gestore della rete è l'Azienda Trasporti Milanesi (ATM), mentre fu costruita dalla società Metropolitana Milanese. Al 2013 è la più lunga rete metropolitana in Italia. Alle quattro linee si aggiunge il passante ferroviario di Milano, che attraversa la città da nord-ovest a sud-est ed è percorso dalle linee suburbane S1, S2, S5, S6 ed S13, con una frequenza massima, nel tratto comune Lancetti-Porta Vittoria, di un treno ogni 6 minuti. La sua segnaletica è uno degli esempi di comunicazione visiva più famosi e copiati al mondo; è stata premiata nel 1964 con il Premio Compasso d'oro.

ReteModifica

A febbraio 2013 l'estensione della rete risulta pari a 92 km. Circa 70 km di rete si snodano attraverso il territorio comunale di Milano, mentre i restanti 22 raggiungono i comuni dell'hinterland. Circa 65 km di rete sono sotterranei, i restanti sono sopraelevati, in trincea o a raso. Il numero totale delle stazioni è centouno, di cui ventuno extraurbane.

Le quattro linee sono chiamate comunemente con i colori che le identificano:

"rossa" (M1), "verde" (M2), "gialla" (M3), "lilla" (M5). Il colore è utilizzato nelle mappe, nella livrea dei treni e nell'arredo delle stazioni.

La Metropolitana si compone in quattro linee:

Linea Percorso Inaugurazione Ultima estensione Lunghezza Stazioni
Milano linea M1.svg
Sesto 1º MaggioRho Fiera / Bisceglie 1964 2005 27,0 km 38
Milano linea M2.svg
Abbiategrasso / Assago Milanofiori ForumCologno Nord / Gessate 1969 2011 40,4 km 35
Milano linea M3.svg
San DonatoComasina 1990 2011 16,6 km 21
Milano linea M5.svg
BignamiZara 2013 - 4,1 km 7
Totale: 92 km 101

StoriaModifica

I primi progetti concreti per una linea metropolitana a Milano risalgono al 1912, con la presentazione ad opera dell'ingegner Evaristo Stefini del proprio progetto di sotterranea che avrebbe dovuto congiungere Milano con Monza e di quello dell'ingegner Carlo Broggi, per una linea che congiungesse Loreto a San Cristoforo. Il Comune fissò pertanto per il marzo 1913 il limite massimo per la presentazione di proposte effettive per la realizzazione e la successiva gestione della metropolitana: fra tutte quelle presentate tre furono quelle scelte. Nel 1914 tuttavia la commissione giudicatrice sancisce che nessuno dei tre progetti rispondesse alle esigenze della città, concludendo che l'unica eventuale linea di possibile attuazione sarebbe stata quella che avrebbe congiunto la stazione Centrale con la stazione Nord, passando per piazza Duomo. Lo scoppio della guerra chiuse definitivamente la breve parentesi.

Nel 1938 è proceduta la pianificazione per un sistema di sette linee, ma fu interrotta dopo l'inizio della seconda guerra mondiale e a causa della mancanza di fondi.

Il 3 luglio 1952 l'amministrazione comunale deliberò per un progetto di un sistema metropolitano e il 6 ottobre 1955 venne creata una nuova società, Metropolitana Milanese, per gestire la costruzione della nuova infrastruttura. Il progetto è stato finanziato con 500 milioni di lire dal Comune e il resto da un prestito da parte dei cittadini, che accorsero entusiasti. Il cantiere della prima linea è stato aperto in viale Monte Rosa il 4 maggio 1957. Le stazioni della nuova linea sono state disegnate dallo studio di architettura di Franco Albini e Franca Helg, mentre Bob Noorda ha progettato la famosa segnalazione. Per questo progetto sia Albini-Helg sia Noorda hanno vinto il premio Compasso d'Oro.

La prima vettura (matricola 101) della metropolitana entra in galleria il 10 dicembre 1962 dallo scivolo provvisorio installato davanti al Castello Sforzesco.

La prima sezione da Lotto a Sesto Marelli (21 stazioni) venne inaugurata il 1º novembre 1964, dopo 7 anni di lavori di costruzione. La linea si estendeva per 12,5 km di lunghezza, e la distanza media tra le stazioni era di 590 m. Nello stesso anno, nel mese di aprile, cominciarono i lavori per la seconda linea. I passeggeri sulla rete sono cresciuti costantemente nei primi anni di servizio, passando da 37.092.315 nel 1965 a 61.937.192 nel 1969. La linea verde da Caiazzo a Cascina Gobba (7 stazioni) ha iniziato il servizio cinque anni più tardi. Durante gli anni 1960 e 1970 la rete delle due linee è stata completata, ed entrambe le linee avevano due diramazioni differenti. Nel 1978, la rete era già di 17,6 km e 23 km di lunghezza rispettivamente ciascuna linea con 28 e 22 stazioni.

Il primo lotto della terza linea (gialla), con 5 stazioni, è stato inaugurato il 3 maggio 1990 dopo quasi 9 anni di lavori di costruzione; la linea è aperta poco prima dei mondiali di calcio. Le altre 9 stazioni sulla linea 3 a sud-est sono aperte nel 1991, e a nord-ovest la stazione Maciachini nel 2003.

Nel marzo 2005 la linea 2 ha raggiunto la stazione di Abbiategrasso (a sud) e la linea 1 la stazione di Rho Fiera nella diramazione nord. La stazione intermedia di Pero è stata inaugurata nel dicembre 2005. L'estensione a nord della linea 3 a Comasina (4 stazioni) e un nuovo ramo sud della linea 2 per Assago (2 stazioni) hanno iniziato a funzionare all'inizio del 2011.

Dopo una serie di slittamenti il 10 febbraio 2013 è stato inaugurato il primo tratto della linea M5 che comprende sette stazioni per una lunghezza di 4,1 km.

Mappe e planimetrieModifica

Clicca le immagini per ingrandire.

Mappa Geografica:

Milan metro geographic map